Conto salute

Piano B /
Conto salute

I.1 PIANO DI RISPARMIO SANITARIO

Si tratta di un piano costruito con la logica delle polizze sanitarie utilizzate nel national healt system nel regno unito e note come “cash plan”) che consente ai nuclei familiari di accreditare su un proprio conto dedicato i risparmi sanitari derivanti da ciascuna annualità assicurativa al fine di poter disporre di una maggior somma in termini di rimborso al verificarsi di uno o più eventi inclusi in copertura.

MODALITA’ DI ALIMENTAZIONE DEL CONTO SALUTE:

A) Accumulo di Bonus Salute:

Qualora l’assicurato nel corso del triennio di copertura effettui annualmente almeno uno dei protocolli destinati alla diagnosi precoce delle Malattie Croniche Non Trasmissibili (MCNT – ovvero Pacchetto Uomo/Donna, Pacchetto Ipertensione, Pacchetto per Prevenzione Asma e BPCO) sarà accreditato alla fine del triennio sul suo Conto Salute un importo pari al 25% del premio annuo. Tale importo potrà essere utilizzato per incrementare, in ogni caso fino a concorrenza dell’importo di spesa, nelle annualità successive l’entità dei rimborsi richiesti dal Nucleo Familiare e/o per ridurre l’incidenza di eventuali quote a carico dell’assicurato (scoperti e franchigie).
L’Assistito potrà fare richiesta di utilizzo integrale o parziale (nella misura del 50%) delle somme accantonate nel suo Conto Salute in occasione di qualsiasi richiesta di sinistro effettuato sia in forma diretta sia in forma rimborsuale successiva all’accredito.
Qualora il Fondo cambiasse gestore assicurativo alla scadenza naturale dell’accordo quadro tra Mètasalute e RBMS, quanto accreditato su ciascun Conto Salute sarà trasferito al nuovo gestore assicurativo affinché venga utilizzato con i fini di cui alla presente clausola.

B) Risparmio Sanitario:

Qualora il nucleo familiare nel corso dell’annualità non abbia ottenuto il rimborso di alcuna prestazione (Sanitaria e Sociale, con l’eccezione della Prevenzione che non rientra nel computo) ha facoltà di richiedere al Fondo l’accredito sul proprio conto salute del risparmio conseguito nell’annualità nella misura del 10% del premio annuo.
A seguito della richiesta da parte dell’Assistito tale importo sarà tempestivamente accreditato sul suo Conto Salute e potrà essere utilizzato per incrementare, in ogni caso fino a concorrenza dell’importo di spesa, nelle annualità successive l’entità dei rimborsi richiesti dal nucleo familiare e/o per ridurre l’incidenza di eventuali quote a carico dell’assicurato (scoperti e franchigie).
L’Assistito potrà fare richiesta di utilizzo integrale o parziale (nella misura del 50%) delle somme accantonate nel suo conto salute in occasione di qualsiasi richiesta di sinistro effettuato sia in forma diretta sia in forma rimborsuale successiva all’accredito.
Qualora alla scadenza naturale dell’accordo quadro tra Mètasalute e RBMS, quanto accreditato su ciascun Conto Salute sarà trasferito al nuovo gestore assicurativo affinché venga utilizzato con i fini di cui alla presente clausola.

  • Federmeccanica
  • Assistal
  • FIM CISL
  • FIOM CGIL
  • UILM Nazionale