Conto salute

Piano D /
Conto salute

I.1 PIANO DI RISPARMIO SANITARIO

Il Piano è costruito con la logica delle polizze sanitarie utilizzate nel sistema sanitario (NSH) nel Regno Unito e note come “cash plan”, che consente ai nuclei familiari di accreditare su un proprio conto dedicato i risparmi sanitari derivanti da ciascuna annualità assicurativa per poter disporre di una maggior somma in termini di rimborso quando si verifica uno o più eventi in copertura.

MODALITA’ DI ALIMENTAZIONE DEL CONTO SALUTE:

A. Accumulo di Bonus Salute:

Se l’Assicurato nel biennio di copertura 2021-2022 effettua annualmente almeno uno dei protocolli destinati alla diagnosi precoce delle Malattie Croniche Non Trasmissibili (MCNT – cioè Pacchetto Uomo/Donna, Pacchetto Ipertensione, Pacchetto per Prevenzione Asma
e BPCO): alla fine del biennio è accreditato sul suo Conto Salute un importo del 25% del premio annuo.
L’importo può essere utilizzato per incrementare nelle annualità successive, fino a raggiungere l’importo di spesa, l’entità dei rimborsi richiesti dal Nucleo Familiare o per ridurre eventuali quote a carico dell’Assicurato (scoperti e franchigie).

L’Assicurato può chiedere l’utilizzo integrale o parziale (al 50%) delle somme accantonate nel suo Conto Salute in occasione di ogni richiesta di sinistro effettuato sia in forma diretta che rimborsuale successiva all’accredito.

B)  Risparmio Sanitario:

Se il nucleo familiare nel corso dell’annualità non ha ottenuto il rimborso di nessuna prestazione (Sanitaria e Sociale, eccetto la Prevenzione che non rientra nel computo):
l’Assicurato può chiedere al Fondo l’accredito sul proprio conto salute del risparmio conseguito nell’annualità nella misura del 10% del premio annuo.
A seguito della richiesta l’importo è tempestivamente accreditato sul suo Conto Salute e può essere utilizzato:
• per incrementare nelle annualità successive, fino a raggiungere l’importo di spesa, l’entità dei rimborsi richiesti dal Nucleo Familiare
• per ridurre eventuali quote a carico dell’Assicurato (scoperti e franchigie)

L’Assicurato può chiedere l’utilizzo integrale o parziale (al 50%) delle somme accantonate nel suo Conto Salute in occasione di ogni richiesta di sinistro effettuato sia in forma diretta che rimborsuale successiva all’accredito.

  • Federmeccanica
  • Assistal
  • FIM CISL
  • FIOM CGIL
  • UILM Nazionale