Prevenzione

Piano D /
Prevenzione

E.3 PREVENZIONE DONNA

E.3.1 PACCHETTO DONNA

La Compagnia paga senza franchigie o scoperti, all’Assicurato o a uno dei componenti del suo Nucleo Familiare, le prestazioni per Prevenzione tumore al seno/Sostegno periodo menopausa/Prevenzione patologie connesse all’osteoporosi secondo i seguenti Pacchetti:

Pacchetto A (in alternativa a pacchetto B) 

Donne – oltre i 24 anni

  • Visita ginecologica + PAP TEST – una volta ogni due anni 

Pacchetto B (in alternativa a pacchetto A) 

Donne – fra 21 e 24 anni

  • Visita ginecologica + PAP TEST – una volta ogni due anni 

Donne – oltre i 30 anni

  • Visita ginecologica + TEST HPV (PAPILLOMA VIRUS) – una volta ogni due anni 

Pacchetto C (in aggiunta a pacchetto A o pacchetto B) 

Donne – tra 30 e 39 anni

  • Ecocolordoppler arterioso e venoso agli arti inferiori – una volta ogni due anni 

Donne – tra 40 e 49 anni

  • Visita senologica – una volta ogni due anni 
  • Mammografia – una volta ogni due anni 

Donne – oltre i 50 anni

  • Moc o in alternativa Mammografia – una volta ogni due anni
  • Indagini di laboratorio specifiche – una volta ogni due anni:
    • Creatinina
    • Calcio
    • Fosforo
    • Fosfatasi alcalina
    • PTH
    • Vitamina D

Donne – senza limiti di età
Ecografia transvaginale – una volta ogni due anni

E.3.1.1 MASSIMALE

Assistenza Diretta
Il massimale previsto è illimitato.

Regime rimborsuale
Il massimale previsto è pari a 80,00 euro a pacchetto.

E.3.1.2 REGIMI DI EROGAZIONE

  • Assistenza Diretta
  • Regime rimborsuale

E.3.1.3 FRANCHIGIE E SCOPERTI

Non previsti

E.3.2 ECOGRAFIA MAMMARIA BILATERALE (prestazione aggiuntiva al pacchetto Donne–tra 30 e 39 anni)

Intesa Sanpaolo RBM Salute paga senza franchigie o scoperti, all’Assicurato o a uno dei componenti del suo Nucleo Familiare, un’ecografia mammaria bilaterale 1 volta ogni 2 anni, quale prestazione aggiuntiva al pacchetto C Donne – tra 30 e 39 anni.

E.3.2.1 MASSIMALE

Assistenza Diretta
Il massimale previsto è illimitato.

Regime rimborsuale
Il massimale previsto è pari a 50,00 euro a pacchetto, da aggiungere agli 80,00 euro previsti nel Pacchetto Donna

E.3.2.2 REGIMI DI EROGAZIONE

  • Assistenza Diretta
  • Regime rimborsuale

E.3.2.3 FRANCHIGIE E SCOPERTI

Non previsti

 

Attenzione: per tutte le prestazioni di prevenzione di seguito previste (E. Prevenzione) non è richiesta la presentazione di prescrizioni mediche, con eccezione per le garanzie previste al § E.6.

Per tutte le prestazioni da effettuarsi attraverso l’utilizzo di Strutture Sanitarie e Medici/Professionisti convenzionati con il Network, è necessario richiedere l’autorizzazione esclusivamente attraverso l’area riservata.

Qualora il centro convenzionato autorizzato per lo svolgimento dei pacchetti di prevenzione si trovi ad una distanza dalla residenza del Titolare caponucleo o dalla sede dell’Azienda presso cui ha eletto domicilio nel caso di lavoratore transfrontaliero superiore a 30 km, l’Assicurato avrà diritto, previa richiesta di emissione del Voucher Salute® da parte della Centrale Operativa, ad effettuare il pacchetto in una qualsiasi altra struttura appartenente alla rete convenzionata che non abbia attivato la convezione dei pacchetti prevenzione con applicazione in ogni caso delle condizioni applicate dai centri autorizzati per l’esecuzione della prevenzione (ovvero copertura al 100%).
Tale agevolazione chilometrica non trova applicazione per chi è all’estero.

Relativamente ai protocolli Adulti in caso di utilizzo di strutture non convenzionate per ciascun pacchetto che prevede tale modalità di erogazione, gli importi fissati rappresentano un importo massimo erogabile agli adulti assicurati, quindi il massimale previsto per il fuori rete rappresenta la quota massima che un nucleo potrà ricevere per un determinato protocollo
sanitario in un’annualità assicurativa.

I massimali previsti per i Protocolli Adulti sono autonomi e separati rispetto a quelli previsti per il Protocollo Minori.

Nell’ambito del Protocollo Adulti i massimali sono condivisi tra tutti i componenti del Nucleo Familiare Maggiorenni, nell’ambito del Protocollo Minori i relativi massimali sono condivisi tra tutti i componenti minorenni del Nucleo Familiare.

  • Federmeccanica
  • Assistal
  • FIM CISL
  • FIOM CGIL
  • UILM Nazionale