Prestazioni sanitarie

  • Come vengono erogate le prestazioni sanitarie?

    Le prestazioni sono garantite attraverso due regimi di erogazione:

    1. Assistenza sanitaria diretta: è riconosciuta agli Assistiti la facoltà di accedere alle prestazioni sanitarie erogate dalle strutture convenzionate appartenenti al Network sanitario reso disponibile dal Fondo, con pagamento diretto alle strutture convenzionate dell’importo dovuto per la prestazione ricevuta dall’Assistito, il quale, pertanto, non deve anticipare alcuna somma -fatta eccezione per eventuali franchigie e/o scoperti che rimangono a suo carico-.
    2. Assistenza sanitaria rimborsuale: è riconosciuto agli Assistiti il rimborso delle spese sostenute per prestazioni ricevute da strutture sanitarie liberamente scelte dai medesimi e non rientranti nell’ambito del network sanitario reso disponibile nei limiti prestabiliti dal proprio Piano Sanitario.
  • Come si prenotano le prestazioni sanitarie?

    L’Assistito potrà effettuare la prenotazione delle prestazioni mediche tramite la Centrale Operativa (numero verde 800.189671, digitare 1) che provvederà a contattare direttamente la struttura convenzionata.

    La Centrale Operativa provvederà a fornire all’Assistito un’informativa telefonica (via fax, e-mail o sms) della prenotazione effettuata.

    In alternativa, l’Assistito, utilizzando le credenziali, potrà accedere nella propria Area riservata e richiedere le prenotazioni delle prestazioni sanitarie di cui necessita cliccando sul tasto “Assicurazione” ed inserendo on line i dati richiesti.

    Per prenotare in una struttura pubblica (SSN) è sufficiente recarsi al CUP e prenotare. Effettuata la prestazione si potrà richiedere il rimborso dei ticket inviando copia della prescrizione medica e della ricevuta dalla quale si evinca la prestazione effettuata.

     

  • Posso recarmi direttamente per eseguire la prestazione presso una struttura convenzionata Previmedical senza avvisare la Centrale Operativa?

    No, si deve preventivamente contattare la Centrale Operativa al Numero Verde 800.189671 (digitare 1) e specificare la prestazione richiesta oppure avvalersi dei servizi on-line/app mobile.

  • Cosa fare in caso di urgenza medico-sanitaria?

    In caso di urgenza medico-sanitaria è possibile attuare le prestazioni in network senza rispettare il preavviso delle 24 ore (1 giorno lavorativo).

    Tale procedura è attivabile limitatamente a patologie/malattie in fase acuta o in caso di lesioni fisiche obiettivamente constatabili prodotte da evento dovuto a causa fortuita, violenta ed esterna.

    Per l’attivazione della procedura, dovrà essere contattata la Centrale Operativa (numero verde 800.189671; digitare 1).

    Nel caso di assoluta impossibilità a contattare preventivamente la Centrale Operativa, l’Assistito potrà richiedere l’autorizzazione entro 3 giorni dall’esecuzione dell’intervento e comunque prima della sua dimissione dalla struttura convenzionata.

  • Come posso utilizzare la garanzia “visite di controllo”?

    È garantita 1 volta al mese ed in qualsiasi giorno della settimana, presso i Centri Autorizzati del Network Previmedical (www.alwaysalute.it ) una visita specialistica in qualsiasi specializzazione in modo completamente gratuito, senza quota di compartecipazione (scoperto/franchigia).
    La prestazione è garantita anche in caso di consulto/mero controllo, non sarà richiesta pertanto in fase di autorizzazione alcuna prescrizione.
    La garanzia potrà essere usufruita, per ciascun mese, da un solo componente del nucleo familiare assicurato.

    Si precisa inoltre che nel periodo di copertura non potrà essere effettuata più volte la stessa tipologia di visita per nucleo assicurato.
    Per l’attivazione della garanzia seguire le indicazioni riportate nel sito www.alwayssalute.it.
     

  • Quali prestazioni NON sono coperte dal Fondo mètaSalute?

    Il Piano sanitario BASE non è operante per:

    • le terapie medico-chirurgiche finalizzate all’estetica (salvo gli interventi di chirurgia ricostruttiva direttamente riconducibili e connesse all'elenco di interventi);
    • gli interventi e qualsiasi atto chirurgico finalizzati al trattamento dell’infertilità e/o sterilità maschile e/o femminile e comunque tutti gli atti finalizzati alla fecondazione artificiale (salvo quanto espressamente previsto nel Piano Sanitario);
    • i ricoveri in RSA (Residenze Sanitarie Assistenziali) in Strutture per lunga degenza (salvo quanto espressamente previsto nel Piano Sanitario);
    • il trattamento delle malattie conseguenti all’abuso di alcool e di psicofarmaci, nonché all’uso di stupefacenti o allucinogeni;
    • gli infortuni derivanti dalla pratica sportiva esercitata professionalmente;
    • gli infortuni derivanti dalla partecipazione a corse o gare automobilistiche, motociclistiche o motonautiche e alle relative prove ed allenamenti;
    • gli infortuni causati da azioni dolose compiute dall’Iscritto;
    • le conseguenze dirette o indirette di trasmutazione del nucleo dell’atomo di radiazioni provocate dall’accelerazione artificiale di particelle atomiche e di esposizione a radiazioni ionizzanti, salvo le radiazioni provocate dalla Radioterapia;
    • le conseguenze di guerra, insurrezioni, atti di terrorismo;
    • le conseguenze di movimenti tellurici ed eruzioni vulcaniche, inondazioni, alluvioni, maremoti;
    • le terapie non riconosciute dalla medicina ufficiale;
    • certificazioni mediche per rilascio patente, idoneità pratiche sportive;
    • imposta di bollo, diritti di segreteria, diritti amministrativi, spese per magazzino dei medicinali, rilascio della copia della cartella clinica, delle radiografie, dei vhs, dei cd, dei dvd, spese di viaggio;
    • iniezioni sclerosanti;
    • medicina legale e medicina del lavoro;
    • prestazioni di medicina generica comprendenti, tra l’altro, visite, iniezioni, fleboclisi, vaccinazioni, certificazioni varie, ecc. (salvo quanto espressamente previsto nel Piano Sanitario);
    • medicina alternativa o complementare (salvo quanto espressamente previsto nel Piano Sanitario);
    • ricoveri in case di cura dedicate al benessere della persona;
    • prestazioni effettuate presso palestre, club ginnico- sportivi, studi estetici, alberghi salute, medical hotel, centri benessere anche se con annesso centro medico e non saranno in nessun modo rimborsabili le spese sostenute per il noleggio di apparecchiature, presidi e protesi, né agopuntura (salvo quanto espressamente previsto nel Piano Sanitario);
    • tutte le prestazioni non espressamente previste dai Piani sanitari;
    • interventi di chirurgia bariatrica finalizzata alla cura dell’obesità, ad eccezione di obesità del III grado (Indice di massa corporea uguale o superiore a 40). Sono altresì escluse le prestazioni e le terapie in genere con finalità dietologica;
    • cure ed interventi relativi alla sindrome di immunodeficienza acquisita (AIDS);
    • ricoveri impropri;
    • conseguenze diretto o indirette di pandemie.
  • Quali sono gli interventi chirurgici coperti dal Fondo mètaSalute?

    Clicca qui  per visualizzare gli interventi chirurgici previsti dal Nomenclatore del Fondo ed i relativi massimali previsti.

    Si segnala che gli interventi effettuati in rete – ovvero presso le cliniche convenzionate con il Fondo - godono di massimali illimitati.

  • Quali sono i massimali previsti per ogni singolo intervento chirurgico?

    Il massimale previsto per gli interventi chirurgici effettuati presso le cliniche convenzionate con il Fondo è illimitato.

    Nel caso di utilizzo di strutture sanitarie e medici non convenzionati sono previsti dei limiti di spesa annui specifici per ogni singolo intervento.

    Clicca qui per visualizzare gli interventi  chirurgici  e i relativi massimali coperti.

  • A che cosa ho diritto in caso di ricovero per un intervento chirurgico?

    Il piano sanitario offerto da mètaSalute copre le spese sostenute per l’intervento chirurgico, l’assistenza medica, i medicinali, le cure, le rette di degenza, l’accompagnatore.

    Saranno inoltre rimborsate le spese per gli esami, gli accertamenti, le visite specialistiche effettuate nei giorni precedenti l’inizio del ricovero e nei giorni successivi alla cessazione del ricovero (senza limite di giorni) purchè pertinenti alla malattia/infortunio che ha reso necessario il ricovero.

    Nel caso di utilizzo di strutture e medici convenzionati le spese vengono liquidate direttamente e integralmente da mètaSalute alla struttura senza alcun esborso da parte dell'Iscritto.

    Utilizzando il Servizio Sanitario Nazionale vengono rimborsate integralmente le spese per i ticket sanitari o per trattamento alberghiero sostenute durante il ricovero e rimaste a carico dell'Iscritto.

    Per maggiori dettagli sulle condizioni e modalità di erogazione delle prestazioni clicca qui

  • A che cosa ho diritto nel caso in cui avessi bisogno del dentista per cure, terapie, protesi e ortodonzia?

    Il Fondo provvede al pagamento delle spese relative a visite odontoiatriche e/o sedute di igiene orale, prestazioni ortodontiche, cure odontoiatriche, terapie conservative e protesi dentarie.

    Nel caso di utilizzo di strutture e medici convenzionati le spese vengono liquidate direttamente e integralmente da mètaSalute alla struttura senza alcun esborso da parte dell'iscritto nel limite di spesa previsto dal Piano Sanitario.

    Il regime rimborsuale è sempre ammesso, in alternativa all’assistenza diretta, in base alla libera scelta dell’Assistito.

    Utilizzando il Servizio Sanitario Nazionale vengono rimborsati i ticket sanitari rimasti a carico dell'Iscritto nel limite di spesa previsto dal Piano Sanitario.

    Il massimale annuo è pari a € 700,00.

  • A che cosa ho diritto nel caso in cui dovessi eseguire un intervento chirurgico odontoiatrico ?

    Il Fondo mètaSalute liquida le spese relative a numerosi interventi chirurgici odontoiatrici.

    Per conoscere l’elenco clicca qui 

    Nel caso di utilizzo di strutture convenzionate e medici convenzionati, le spese per le prestazioni erogate all’Iscritto vengono liquidate direttamente dal Fondo alle strutture convenzionate senza l’applicazione di franchigie o scoperti.

    Il regime rimborsuale è sempre ammesso, in alternativa all’assistenza diretta, in base alla libera scelta dell’Assistito.

    Utilizzando il Servizio Sanitario Nazionale vengono rimborsati integralmente i ticket sanitari rimasti a carico dell'Iscritto.

    Il massimale annuo a disposizione è pari a € 5.500,00.

  • Nella garanzia odontoiatria cosa si intende per “cure odontoiatriche”?

    Rientrano in garanzia tutte le prestazioni finalizzate alla cura dei denti e delle gengive.

    Sono escluse le prestazioni con finalità estetiche.

  • Nella garanzia odontoiatria cosa si intende per “terapie conservative”?

    Le terapie conservative consistono nella cura dei denti interessati da processi cariosi, nelle procedure per l'eliminazione della carie e in quelle relative alla chiusura delle cavità risultanti dall'eliminazione dello smalto e della dentina cariata, tramite l'utilizzo di appositi materiali.

    Le prestazioni più comuni che rientrano in questa branca sono: cavità di black (otturazioni), cure endodontiche, intarsi, ricostruzione della corona del dente.

     

     

  • Nella garanzia odontoiatria cosa si intende per “prestazioni ortodontiche”?

    L'ortondonzia è quella branca dell'odontoiatria che corregge la posizione errata dei denti e mandibole.

    Rientrano le prestazioni che riguardano il trattamento ortodontico quali apparecchi fissi o mobili.

     

  • È presente una garanzia che copre l’invalidità permanente?

    ll Piano Sanitario garantisce il sostegno a soggetti che versano in condizioni di invalidità permanente.

    Sono destinatari della garanzia i lavoratori iscritti al Fondo che hanno maturato i requisiti soggettivi di seguito indicati, in conseguenza di un evento (patologia o infortunio) insorto anche precedentemente all’attivazione della copertura sanitaria:

    A) Invalidità derivante da infortunio sul lavoro o malattie professionali certificata dall’INAIL, di grado compreso tra l'80% e il 90%;

    B) Invalidità per patologia certificata dall’INPS, di grado compreso 81% e 90%.

  • A cosa ho diritto se ho la necessità di cure fisioterapiche riabilitative?

    Il Fondo provvede al pagamento delle spese per i trattamenti di Fisioterapia, Osteopatia, Agopuntura, Cure Termali, Kinesiterapia, Riabilitazione Cardiologica e Neuromotoria post intervento, a seguito d’infortunio o a seguito di malattia.

    Nel caso di utilizzo di strutture convenzionate e medici convenzionati le spese vengono liquidate direttamente dal Fondo alla struttura senza alcun esborso da parte dell'Iscritto.

    Il regime rimborsuale è sempre ammesso, in alternativa all’assistenza diretta, in base alla libera scelta dell’Assistito.

    Utilizzando il Servizio Sanitario Nazionale vengono rimborsati i ticket sanitari rimasti a carico dell'Iscritto.

    Per i massimali si rimanda alla consultazione della Guida Piano Base 

  • Sono coperte le spese sanitarie relative ai neonati (figli dell’iscritto)?

    Sì, la garanzia A.1 "Ricoveri per intervento chirurgico", si intende automaticamente operante nei confronti dei neonati, anche quando non iscritti al Fondo, purché la comunicazione al Fondo venga effettuata entro 30 gg dalla nascita.

    Resta inteso che la garanzia si intende inoltre estesa alle cure ed agli interventi chirurgici conseguenti a malformazioni e/o difetti fisici purché effettuati entro 1 anno dalla nascita. 

  • Cosa prevede la garanzia Trisomia 21 ?

    È riconosciuta un’indennità pari a € 1.000,00 per anno/neonato per un periodo massimo di 3 anni in caso di diagnosi di Trisomia 21 (Sindrome di Down) nei primi 3 anni di vita del neonato.

    Si precisa che la presente garanzia ha natura meramente indennitaria ed è finalizzata al risarcimento forfettario alla famiglia per le spese relative alle cure, all’assistenza ed alla promozione della salute del bambino affetto da Trisomia 21. 

  • In che cosa consiste il servizio “organizzazione trasporto ambulanza"?

    Qualora l’assistito, abbia necessità di essere trasportato dal proprio domicilio ad un Istituto di Cura o Ospedale o viceversa o da un Istituto di Cura o Ospedale ad un altro, potrà chiedere che il trasporto venga organizzato e gestito dalla Centrale Operativa 800.189671 (digitare 1), con ambulanza, eliambulanza e similari, aereo, treno e/o tramite centri convenzionati che erogano il servizio.

    Non danno luogo alla prestazione i trasporti per terapie continuative.

    IL COSTO DEL TRASPORTO RIMANE A CARICO DELL’ASSISTITO che potrà beneficiare delle tariffe agevolate del Network Previmedical mentre i costi del servizio prenotazione rimarranno a carico della Compagnia.

     

  • In caso di decesso dell’assistito durante il periodo di validità della Polizza, quale documentazione bisogna esibire?

    Nel caso in cui, durante il periodo di validità della Polizza sopravvenga il decesso dell’Assistito titolare della copertura assicurativa, i suoi eredi legittimi devono darne immediatamente avviso al Fondo e gli adempimenti dovranno essere assolti dagli eredi aventi diritto. Nel caso in cui si dovesse verificare l’eventualità descritta, sarà necessario esibire i seguenti documenti:

    • Certificato di morte dell’Assicurato;
    • Copia autenticata dell’eventuale testamento, ovvero Dichiarazione Sostitutiva dell’Atto di Notorietà che ne riporti gli estremi e che dia menzione che detto testamento è l’ultimo da rendersi valido e non è stato impugnato. Inoltre, tale Dichiarazione dovrà contenere l’indicazione di quali siano gli eredi testamentari, le loro età e le relative capacità di agire;
    • In assenza di testamento, Dichiarazione Sostitutiva dell’Atto di Notorietà (in originale o in copia autenticata) resa dal soggetto interessato dinanzi a pubblico ufficiale dalla quale risulti che l’Assicurato è deceduto senza lasciare testamento nonché le generalità, l’età e la capacità di agire degli eredi legittimi e che non vi siano altri soggetti cui la legge attribuisce diritto o quote di eredità;
    • Eventuale copia autentica di decreto del Giudice Tutelare con il quale si autorizza il Fondo alla liquidazione del capitale e contestualmente permette la riscossione delle quote destinate ai beneficiari minorenni/incapaci di agire;
    • Fotocopia di un documento d’identità valido e del tesserino fiscale di ciascun erede;
    • Dichiarazione sottoscritta da tutti gli eredi, indicante il codice IBAN di un unico conto corrente su cui effettuare i bonifici relativi ai rimborsi dei sinistri presentati o ancora da presentare fino alla scadenza della copertura.
  • In cosa consiste il servizio “rimpatrio salma”

    Qualora l’assistito, sia deceduto, la Centrale Operativa 800.189671 (digitare 1) può organizzare e gestire, per il tramite di centri convenzionati che erogano il servizio, il trasporto della salma fino al luogo di sepoltura in Italia.

    Il contenuto del presente servizio è limitato all’organizzazione del trasporto e del rimpatrio della salma.

    IL COSTO DEL TRASPORTO RIMANE A CARICO DELL’ASSISTITO che potrà beneficiare delle tariffe agevolate del Network Previmedical-Rbm Salute.

  • Cosa sono e come posso ottenere tariffe agevolate presso le strutture sanitarie del network Previmedical?

    Solo per le prestazioni previste dal piano sanitario - e in caso di esaurimento della somma annua a disposizione - l’Iscritto può richiedere, previo contatto con la Centrale Operativa (Numero Verde 800.189671, digitare 1), l’applicazione di tariffe agevolate presso le strutture convenzionate da RBM Assicurazione Salute per il Fondo mètaSalute, con conseguente risparmio rispetto al tariffario normalmente applicato. 

    Il servizio di accesso a tariffe agevolate al network sanitario è reso disponibile per:

     

    Prestazioni assicurate:

    a) per beneficiare di una tariffa agevolata relativa alle prestazioni per le quali verrà erogata l’indennità da parte del Fondo;

    b) per poter continuare ad usufruire delle prestazioni assicurate anche qualora il massimale sia esaurito.

     

    Prestazioni NON assicurabili:

    a) per ottenere l’applicazione di tariffe scontate in relazione a prestazioni non assicurabili dal Fondo (Medicina Omeopatica, Farmaci, Chirurgia Estetica etc)

    In particolare il servizio prevede:

    • riconoscimento dell’avente diritto tramite esibizione della Card nominativa di riconoscimento scaricabile dall’iscritto nella propria area riservata oppure dall’app mobile Citrus-Metasalute;

    • l’accesso a tariffe agevolate per visite specialistiche ed esami diagnostici;

    • l’accesso a tariffe agevolate per ricoveri/day hospital. Le tariffe agevolate saranno usufruibili in relazione ai servizi di degenza («alberghieri») con esclusione dei costi relativi all’equipe medica.

     

  • Come faccio ad accedere alle garanzie accessorie?

    Per accedere alle garanzie accessorie previste dal Piano Sanitario, l’Assistito dovrà contattare il numero verde della Centrale Operativa 800.189671 (digitare 1).

  • Come posso richiedere il rimborso?

    Gli Iscritti potranno avanzare le richieste di rimborso per le spese sanitarie sostenute spedendo copia della documentazione richiesta all’indirizzo riportato direttamente nel modulo scaricabile dalla sezione “Documenti e Moduli”>“Moduli”.

    In alternativa è possibile trasmettere on-line le proprie richieste di rimborso tramite l'apposita procedura all'interno dall’Area Riservata iscritti presente nel sito (cliccando sul tasto “assicurazione”), oppure tramite l’app mobile “Citrus-Metasalute” di Rbm salute.

    Gli iscritti potranno utilizzare le medesime credenziali di accesso dell’Area Riservata aderenti per usare i servizi tramite app mobile di Rbm Salute.

    Le richieste di rimborso relative a prestazioni effettuate entro il 31 Dicembre 2016 vanno trasmesse tramite la procedura all'interno della propria Area Riservata su www.unisalute.it  o tramite invio cartaceo della documentazione unitamente al modulo di rimborso per l'anno corrispondente.

     

  • E’ possibile richiedere il rimborso con modalità cartacea?

    Sì, certo. L’Assistito, ricevuta la prestazione, dovrà compilare il Modulo di richiesta di rimborso reperibile sul sito internet www.fondometasalute.it (sezione: Modulistica) compilandolo in ogni sua parte ed allegando fotocopia della documentazione  giustificativa:

    Documentazione medica: ad esempio prescrizione medica con indicazione del quesito diagnostico; relazione medica; certificato del medico oculista per le lenti a contatto. ecc.

    Documentazione di spesa (fatture, notule, ricevute) emessa da Istituto di cura o dal Centro Medico.

    Il modulo ed i relativi allegati devono essere trasmessi al seguente indirizzo:

    Fondo mètaSalute presso RBM ASSICURAZIONE SALUTE S.p.A. – Ufficio Liquidazioni c/o Previmedical S.p.A.; Via E. Forlanini, 24 – Località Borgo Verde- 31022 Preganziol (TV).

  • E’ possibile richiedere il rimborso on –line?

    Sì, certo.

    L’Assistito, accedendo con le credenziali nella propria Area Riservata e cliccando sul tasto “ASSICURAZIONE”, potrà trasmettere on-line le proprie richieste di rimborso delle prestazioni sanitarie ricevute, unitamente alla relativa documentazione medica di spesa.

  • Quale documentazione occorre per la richiesta di rimborso?

    Al termine del ciclo di cure e appena sarà disponibile tutta la documentazione medica completa, l’Assistito, al fine di ottenere il rimborso, dovrà compilare in ogni sua parte il Modulo di richiesta di rimborso ed allegare in fotocopia la seguente documentazione giustificativa:

    • Documentazione medica: ad esempio prescrizione medica con indicazione del quesito diagnostico; relazione medica; certificato del medico oculista per le lenti a contatto. ecc;
    • Documentazione di spesa (fatture, notule, ricevute) emessa da Istituto di cura o dal Centro Medico.

     

  • È corretto inviare fatture/ricevute in copia?

    Sì, certo: la documentazione di spesa, da cui risulti che il pagamento è stato effettuato, deve essere inviata in COPIA.

    Deve essere inviata in COPIA anche tutta la documentazione sanitaria (prescrizioni, cartelle cliniche etc.).

    Rimane, tuttavia, la facoltà di richiedere anche la produzione degli originali della predetta documentazione.

  • E’ possibile conoscere e consultare lo stato di elaborazione della propria pratica di rimborso?

    Sì, certo.

    Accedendo nella propria Area riservata, l’Iscritto potrà accedere alla funzionalità di consultazione on-line dello stato di elaborazione della propria pratica di rimborso.

    Basterà cliccare sul tasto “Stato delle pratiche”.

    Verranno, pertanto, rese disponibili le seguenti informazioni:

    • Data rimborso;
    • Tipologia di prestazione medica;
    • Persona interessata (Iscritto o familiare);
    • Totale rimborso.

     

    In alternativa a tale modalità di consultazione on-line, all’Assistito è reso disponibile il servizio “SEGUI LA TUA PRATICA”.

    Basterà che l’Assistito indichi il proprio numero di telefono cellulare nel modulo di rimborso.

    In questo modo riceverà tramite SMS tutte le informazioni relative alla propria pratica di liquidazione.

    In particolare, l’Assistito riceverà una notifica di aggiornamento dello stato di elaborazione della sua pratica in relazione ai seguenti step operativi del processo di pagamento rimborsi:

    • Avvenuta ricezione da parte dell’Ufficio liquidazioni della domanda di rimborso;
    • Avvenuta predisposizione dell’ordine di pagamento della domanda di rimborso;
    • Eventuale reiezione per non indennizzabilità della domanda di rimborso.

     

  • A quali servizi è possibile accedere tramite l’APP MOBILE mètaSalute?

    Il Fondo, tramite RBM Salute, rende disponibile una APP mobile per accedere alle seguenti funzioni:

    • Visualizzazione e modifica dei dati anagrafici e di contatto;
    • Visualizzazione dei recapiti utili per contattare la Centrale Operativa;
    • Ricerca delle strutture convenzionate con RBM Assicurazione Salute;
    • Visualizzazione dello status e dei dettagli inerenti le proprie pratiche;
    • Richiesta delle prestazioni presso le strutture convenzionate.

    Per accedere ai suddetti servizi tramite l’APP Mobile mètaSalute basterà effettuare il login utilizzando le medesime credenziali di accesso utilizzate nell’Area Riservata on –line.

     

     

     

  • Glossario

    Assistito: il soggetto il cui interesse è protetto dall’assicurazione, ovvero l’Assicurato.

    Assicurazione: il contratto con il quale la Società si impegna a tenere indenne l’Assistito entro i limiti convenuti, del danno ad esso prodotto da un sinistro.

    Assistenza infermieristica: l’assistenza prestata da personale fornito di specifico diploma.

    Carenza: il periodo di tempo che intercorre fra la data di decorrenza del Piano Sanitario e la decorrenza delle prestazioni.

    Cartella Clinica: documento ufficiale avente la natura di atto pubblico, redatto durante la degenza, diurna o con pernottamento in istituto di cura, contenente le generalità del paziente per esteso, diagnosi di ingresso e diagnosi di dimissione, anamnesi patologica remota e prossima, terapie effettuate, interventi chirurgici eseguiti, esami e diario clinico, la Scheda di Dimissione Ospedaliera (S.D.O.).

    Centro Medico: struttura, ambulatorio o poliambulatorio anche non adibiti al ricovero, non finalizzata al trattamento di problematiche di natura estetica, organizzata, attrezzata e regolarmente autorizzata in base alla normativa vigente, ad erogare prestazioni sanitarie diagnostiche o terapeutiche di particolare complessità (esami diagnostici strumentali, analisi di laboratorio, utilizzo di apparecchiature elettromedicali, trattamenti fisioterapici e riabilitativi) e dotata di direttore sanitario iscritto all’Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri.

    .

    Chirurgia Bariatrica: detta anche “chirurgia dell’obesità”. Interventi chirurgici aventi la finalità di ridurre l'assunzione di cibo attraverso la diminuzione della capacità gastrica (interventi restrittivi) o della capacità di assorbimento dei cibi da parte dell'intestino (interventi malassorbitivi).

    Convalescenza: periodo dopo la dimissione dall’istituto di cura che comporti una inabilità temporanea totale.

    Day Hospital: degenza diurna senza pernottamento in Istituto di Cura, per prestazioni chirurgiche e terapie mediche di durata limitata e documentate da cartella clinica completa di scheda di dimissione ospedaliera (S.D.O.). Si considera Day Hospital anche il Regime MAC (Macroattività Ambulatoriali Complesse). Non è considerato Day Hospital la permanenza in Istituto di Cura presso il Pronto Soccorso.

    Difetto fisico: alterazione organica clinicamente statica e stabilizzata sia di tipo acquisito, esito di pregresso processo morboso o lesione traumatica, sia derivante da anomalia congenita.

    Evento/data evento: Il verificarsi del sinistro, ovvero l’evento dannoso per il quale è prestata l’Assicurazione, durante l’operatività della copertura. Spese a cavallo di due annualità assicurative saranno imputate all’anno di accadimento dell’evento.

    Prestazioni Ospedaliere: il singolo ricovero, anche in regime di Day Hospital o il singolo intervento chirurgico ambulatoriale (anche per più patologie). La data dell’evento è quella in cui si è verificato il ricovero o, se non vi è stato ricovero, l’intervento chirurgico in ambulatorio.

    Prestazioni Extraospedaliere: tutti gli accertamenti, visite ed esami, riguardanti la stessa patologia, inviati contemporaneamente. La data evento è quella della prima prestazione sanitaria erogata relativa allo specifico evento.

    Indennità sostitutiva: indennizzo forfettario giornaliero riconosciuto in caso di ricovero che non comporti il rimborso di spese sanitarie.

    Infortunio: evento dovuto a causa fortuita, improvvisa, violenta ed esterna che abbia per conseguenza diretta ed esclusiva lesioni fisiche obiettivamente constatabili e documentabili.

    Intervento ambulatoriale: Intervento di piccola chirurgia eseguito senza ricovero presso l’ambulatorio o lo studio medico chirurgico.

    Intervento Chirurgico: atto medico, avente una diretta finalità terapeutica o diagnostica, effettuato attraverso una cruentazione dei tessuti ovvero mediante l’utilizzo di sorgenti di energia meccanica, termica o luminosa. Eventuali biopsie effettuate nell’ambito di endoscopie non sono considerate intervento chirurgico.

    Intervento Chirurgico Concomitante: qualsiasi procedure chirurgica effettuata nella medesima sessione dell’intervento principale.

    Intramoenia: prestazioni sanitarie erogate individualmente o in equipe da professionista medico, dipendente di una struttura sanitaria pubblica, fuori dall’orario di lavoro, in regime ambulatoriale, di day hospital o di ricovero, in favore e per scelta del paziente e con oneri a carico dello stesso per le prestazioni del professionista e/o per quelle della struttura sanitaria. Le suddette prestazioni libero-professionali intramoenia possono essere svolte presso la struttura pubblica di appartenenza del medico (in sede) che presso altre strutture sanitarie pubbliche o private, con le quali la struttura di appartenenza del medico abbia stipulato apposita convenzione (fuori sede).

    Istituto di Cura: Ospedale, clinica universitaria, istituto universitario o clinica privata regolarmente autorizzati, in base ai requisiti di legge e dalle competenti Autorità, all'erogazione dell'assistenza ospedaliera. Non si considerano "istituto di cura" gli stabilimenti termali, le case di convalescenza e di soggiorno, nonché colonie della salute e le case di cura aventi finalità dietologiche ed estetiche o deputate alle lungodegenze (RSA).

    Lungodegenza: ricovero in cui le condizioni fisiche dell’Assistito siano tali che una guarigione non può essere raggiunta con trattamenti medici e la permanenza in un istituto di cura è resa necessaria da misure di carattere essenzialmente assistenziale o fisioterapico di mantenimento.

    MAC (Macroattività ambulatoriale complessa): modalità organizzativa di prestazioni terapeutiche e diagnostiche complesse, con cui diversi specialisti interagiscono in maniera coordinata; pertanto consente l’erogazione di prestazioni di carattere diagnostico, terapeutico e riabilitativo che non comportino la necessità del ricovero ordinario che per loro natura o complessità di esecuzione richiedono che sia garantito un regime di assistenza medica ed infermieristica continua, non attuabile in ambiente ambulatoriale.

    Malattia: ogni alterazione evolutiva dello stato di salute non dipendente da infortunio. La gravidanza non è considerata malattia.

    Massimale: la spesa massima rimborsabile fino alla concorrenza della quale, per ciascun anno assicurativo, il Fondo presta le garanzie. Qualora non diversamente indicato, si intende applicato per Nucleo familiare.

    Medicina Alternativa o Complementare: le pratiche mediche “non convenzionali” definite dalla Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici e degli Odontoiatri: agopuntura; fitoterapia; medicina ayurvedica; medicina antroposofica; medicina omeopatica; medicina tradizionale cinese; omotossicologia; osteopatia; chiropratica.

    Network: rete convenzionata di Previmedical S.p.A., costituita da Ospedali, Istituti a carattere scientifico, Case di cura, Centri diagnostici, Poliambulatori, Laboratori, Centri fisioterapici, Medici Specialisti ed Odontoiatri, per l’erogazione delle prestazioni in regime di assistenza diretta e mista. L’elenco delle strutture convenzionate è consultabile sul sito internet www.fondometasalute.it.

     

    Nucleo Familiare: oltre al titolare lavoratore:

    1) i soggetti di cui alle lett. a) e c) del DPR. n. 917/1986, ossia

    - il coniuge fiscalmente a carico del lavoratore (con riferimento anche alle unioni civili di cui alla L.76/2016) non legalmente ed effettivamente separato;

    - i figli (compresi i figli naturali riconosciuti, adottivi, affidati o affiliati);

    2) i conviventi di fatto di cui alla L.76/2016 (commi 36-65 dell’Art. 1).

    I soggetti di cui ai punti n. 1 e 2 non devono possedere un reddito complessivo annuo (intendendosi quello d’imposta) superiore ad euro 2.840, 51 (DPR. n. 917/1986, punto n. 2) o quello pro tempore vigente.

    Inoltre:

    • i figli non fiscalmente a carico purchè conviventi;
    • i figli non fiscalmente a carico e non conviventi fino a 30 anni di età che siano regolarmente iscritti all’università avente sede in Provincia diversa dal genitore titolare da copertura.

     

    Nucleo familiare non fiscalmente a carico: è data facoltà al Titolare iscritto al Fondo di poter estendere la copertura di adesione volontaria e a fronte del pagamento del relativo premio anche ai familiari non fiscalmente a carico non rientranti nella definizione di “nucleo familiare”, intesi per tali:

    •  Il coniuge non fiscalmente a carico del lavoratore (con riferimento anche alle unioni civili di cui alla L.76/2016) non legalmente ed effettivamente separato;

    •   i conviventi di fatto di cui alla L.76/2016 (Art.1, commi 36-65);

    •   i figli non fiscalmente a carico non conviventi con coniuge divorziato affidati in sentenza di separazione.

     

    Optometrista: professionista sanitario, non medico, laureato in optometria che analizza con metodi oggettivi e/o soggettivi strumentali lo stato refrattario del soggetto, al fine di determinare la migliore prescrizione e la migliore soluzione ottica al soggetto.

    Polizza: i documenti che descrivono e provano l’Assicurazione.

    Premio: la somma dovuta dal contraente alla Società.

    Prestazioni miste: prestazioni mediche eseguite presso strutture convenzionate con il Network Previmedical, ma da professionisti non convenzionati.

    Protesi acustica (Apparecchio acustico): è un dispositivo elettronico esterno indossabile avente la funzione di amplificare e/o modificare il messaggio sonoro, ai fini della correzione qualitativa e quantitativa del deficit uditivo conseguente a fatti morbosi, avente carattere di stabilizzazione clinica.

    Protesi ortopediche: sostituzione artificiale di parte degli arti del corpo (escluse pertanto ad esempio le ortosi, ovvero: tutori, busti, ginocchiere, plantari).

    Ricovero: degenza in Istituto di Cura che comporti almeno un pernottamento, documentato da una Cartella Clinica e da una SDO (Scheda di Dimissione Ospedaliera).

    Ricovero Improprio: la degenza, sia con che senza pernottamento in Istituto di cura, che non risulta essere necessaria in riferimento in quadro clinico, durante la quale non viene praticata alcuna terapia complessa e vengono eseguiti solo accertamenti diagnostici che normalmente vengono effettuati solo in regime ambulatoriale senza alcun rischio o particolare disagio per il paziente.

    Rimborso/indennizzo: la somma dovuta alla società in caso di indennizzo.

    Scoperto: la parte delle spese sostenute, determinata in percentuale, che rimane a carico dell’Assistito. Se non diversamente indicato si applica per evento.

    Sinistro: il verificarsi del fatto dannoso per il quale è stipulata l’assicurazione.

    Sport professionistico: attività svolta da atleti che esercitano, a titolo oneroso, continuativo o in via prevalente rispetto ad altre attività professionali, una disciplina sportiva.

    Sub-massimale: la spesa massima rimborsabile per specifiche prestazioni previste nelle CGA, fino alla concorrenza della quale, per ciascun anno assicurativo e nell’ambito dei massimali previsti, la Società presta le garanzie. Qualora non diversamente indicato, si intende applicato per Nucleo familiare. Nel caso di ricovero per intervento chirurgico esso comprende, oltre all’intervento principale anche eventuali interventi concomitanti.

    Test genetici prenatali non invasivi: test eseguiti sul DNA libero fetale circolante nel sangue materno per la valutazione di aneuploidie fetali.

    Trattamenti Fisioterapici e Riabilitativi: prestazioni di medicina fisica e riabilitativa eseguiti da medico o da professionista fornito di laurea in fisioterapia (o diploma universitario di fisioterapista conseguita dal 1994  al 2002, o da Fisiokinesiterapista, Terapista della riabilitazione dell’apparato motore, Massofisioterapista diplomati entro il 17 Marzo 1999 con corso iniziato entro il 31 dicembre 1995, salvi ulteriori requisiti di legge,) tese a rendere possibile il recupero delle funzioni di uno o più organi o apparati colpiti da malattia o infortunio indennizzabili a termine di polizza. Dalla presente copertura dovranno, in ogni caso, ritenersi escluse tutte le prestazioni finalizzate al trattamento di problematiche di natura estetica, nonché le prestazioni eseguite con strumenti il cui utilizzo preminente avvenga nell'ambito della medicina estetica.

    Visita Specialistica: la prestazione sanitaria, effettuata da medico fornito di specializzazione, per diagnosi e per prescrizioni di terapie cui tale specializzazione è destinata. Sono ammesse esclusivamente le visite di medicina tradizionale. Non sono considerate visite specialistiche quelle effettuate da medici specializzati in Medicina Generale e Pediatria.

Fondo mètaSalute C.F. 97678500584